L'esperienza della AUSL di Teramo

Nel 2006 l’AUSL di Teramo, in collaborazione con l’Università di Teramo, ha avviato un progetto di qualità integrata, che prevedeva varie azioni di miglioramento combinate, tra cui figurava l’empowerment.

Col tempo, andando avanti con le attività, l’empowerment ha acquistato sempre più rilievo, tanto che oggi le varie azioni appaiono in qualche misura riconducibili al filo conduttore dell’empowerment.

Dall’analisi della qualità percepita (azione 1) si è passati a interventi di miglioramento continuo (azione 3). Alcune di questi sono di empowerment di professionisti, giacchè tese a sviluppare skills per accedere alla letteratura scientifica e a formare esperti di knowledge transfer o a introdurre l’uso di strumenti di cognizione distribuita.

È stata avviata poi una strutturazione del knowledge transfer con l’esperienza dei seminari multidisciplinari. Sulla base di segnalazioni raccolte in azienda viene individuato un tema-problema rilevante nella pratica clinica, su cui lavorare. Un gruppo di lavoro formato da specialisti diversi passa in rassegna letteratura scientifica e linee guida e confronta quanto emerge dallo studio con problemi e pratiche abituali, per arrivare a redigere report e linee guida aziendali. Conoscenze e indicazioni maturate vengono poi diffuse in azienda, attraverso incontri e servendosi anche di siti dedicati. Dal confronto con i colleghi può nascere l'esigenza di nuovi approfondimenti, con un movimento circolare, per cui l'attività è continua, cosa peraltro necessaria per assicurare l'aggiornamento.

Muovendo da bisogni e problemi emersi nelle analisi di qualità percepita sono state condotte reingegnerizzazioni di processi. Per il modo come sono state portate avanti, queste reingegnerizzazioni sono in effetti azioni di empowerment. Basti pensare che, anzichè progettate dall’alto, sono nate dal basso col coinvolgimento di operatori dei diversi settori interessati, attraverso gruppi di analisi dei problemi, discussione, progettazione, revisione. Un interessante esempio di potere con, di collaborazione costruttiva, dove tutti crescono e che spinge il vertice a innovare.

Recentemente, in collaborazione con lo spin-off universitario Really New Minds, è maturato un progetto di informazione sanitaria del cittadino, che per ora intende servirsi principalmente del sito web aziendale. Un aspetto interessante del progetto è che gli operatori saranno chiamati a elaborare contenuti e messaggi, col che l’operazione di informare il cittadino diventa anche un’occasione di formazione ed empowerment professionale degli operatori.

ingrandisci

Il seminario sul buon uso della PET è il primo seminario multidisciplinare avviato in azienda.

© 2016 by Really New Minds - University of Teramo Spin-Off Company

esplora per argomenti